L’UE vuole vietare i cotton fioc di plastica. Sul serio?

Tamponi di cotone proibiti, piatti in plastica, generazione 35+,
I boccioli di cotone non sono certamente il cuore di tutto il problema | Crediti fotografici: Pixabay

Pubblicità

Dovrei piangere o ridere? Degli 8,3 miliardi di tonnellate di plastica prodotta tra il 1950 e il 2015, i tamponi di cotone e le cannucce da bere devono essere vietati. Soprattutto perché la fonte tedesca (https://www.ksta.de/wirtschaft/wattestaebchen-plastikgeschirr-eu-will-zahlreiche-plastikprodukte-verbieten-30531112-plastikgeschirr-eu-will-number-reich-plastikprodukte-verbieten-30531112) non indica chiaramente se la cifra menzionata si riferisce a una produzione mondiale o solo tedesca. Poiché un’altra fonte (http://www.foes.de/pdf/2017-01-FOES-Studie-Stoffliche-Nutzung-Rohbenzin.pdf) afferma che nel 2012 sono stati prodotti in Germania 19,8 megatoni di polimeri plastici, questa cifra estremamente elevata può essere ridotta alla Germania. Così, e ora boccioli di cotone e cannucce di plastica potabile sono vietati.

Dobbiamo pensare globalmente

Sei rimasto colpito da questa relazione in questo momento? Poi basta passare attraverso il vostro appartamento e vedere dove si può trovare la plastica: la TV, lettore DVD, stampante, computer, robot da cucina e aspirapolvere. Quante bottiglie di plastica per bevande frizzanti ci sono nel tuo frigorifero? “Sì, ma sono bottiglie a rendere…..” Stai cercando di incontrarmi? In ogni caso, è di plastica. Pensate globalmente e oltre i vostri orizzonti. Perché il problema della plastica non è solo nelle nostre esigenze quotidiane, ma anche negli innumerevoli apparecchi elettrici che acquistiamo costantemente. Un ulteriore fattore di complicazione è che i dispositivi sono spesso fabbricati in modo tale da dover essere sostituiti al più tardi dopo due o tre anni. Per quanto riguarda i dispositivi, stiamo parlando di comfort e tecnologia moderna. Ciò che lo scambio di un dispositivo come reattore per l’ambiente viene spostato ad un altro livello dal punto di vista dell’economia di mercato.

Pensaci, vuoi pensarci? Boccioli di cotone?

Pubblicità

Sono stati venduti un grande successo nel campo della protezione ambientale, che è stato annunciato nel maggio 2018. Se il nucleo del problema fosse in realtà una montagna di boccioli di cotone, nessun gallo sarebbe affollato. Sono vietati anche cannucce, bastoncini per mescolare le bevande e, infine, piatti di plastica e posate. Tuttavia: Il cuore del barboncino è e rimane il consumo dell’individuo. E la necessità di acquistare è molto vicina all’economia, a quelle aziende che vogliono guadagnare e che hanno guadagnato. Allo stesso tempo, i politici erano impegnati a sovvenzionare la produzione di plastica. La soluzione migliore è quella di non produrre rifiuti in primo luogo!
Determinare il mercato

La decisione di utilizzare piatti di plastica o tamponi di cotone di plastica spetta all’individuo, cioè a voi. Come spesso accade, la domanda determina la produzione in questo caso. Tuttavia, questo non è il caso di tutte le attrezzature in plastica che non offre al cliente alcuna alternativa. Se il denaro o i sussidi dovessero affluire, sarebbe nella direzione di nuovi materiali che sostituirebbero la plastica. Una delle poche aziende è Dyson. Nello sviluppo di nuovi aspirapolvere, la scelta dei materiali dei nuovi prodotti è già un fattore centrale. Si tratta di un ciclo di vita eternamente lungo dei dispositivi, e non di uno scambio veloce nel senso di massimizzazione del profitto. Dyson lavora in modo da preservare le risorse, dalla materia prima fino al trasporto al negozio. È così che dovrebbe essere. In modo comprensibile e naturale.

Decisione aggiornata. Un altro giro di piatti di plastica!

Mi aspetto che la politica contemporanea stabilisca delle priorità. Questo spesso significa, come qui, avvicinarsi ai produttori. Invece di tasse inutili, dovrebbero essere promossi i prodotti ecologici e il loro sviluppo. E in tutto il mondo.Daniela Shams

A proposito, i tamponi di cotone e la piastra di plastica non sono ancora completamente bandito. La decisione finale è ancora in sospeso e sarà presa l’anno prossimo. Bene, l’UE con i suoi risultati esorbitanti è sempre molto veloce con cose davvero importanti. Parallelamente, potrebbero essere lanciati nuovi prodotti in plastica riciclata. Invece, la maggior parte delle aziende continua ad essere sostenuta diligentemente con la produzione di plastica.

Altri modi per riciclare la plastica:

  • cestini
  • Tasselli in plastica riciclata
  • Cestino per rifiuti domestici
  • sacchetti per rifiuti
  • Maniglie per finestre o armadietti
  • innaffiatoi
  • mollette
  • casse di frutta
  • cestini per lavanderia
  • giocattolo
  • palette
  • calotte da bagno
  • botti per la pioggia
  • La plastica è e rimane un elemento senza anima

La plastica non ha fascino, non ha anima. Ecco perché mi sono negato molte cose in casa mia per molto tempo. Ciò che gli altri trovano pratico è solo senz’anima e brutto per me. L’elenco sopra riportato mostra solo alcuni esempi di vita quotidiana che potrebbero essere sostituiti da plastica riciclata. Aziende come Adidas hanno già deciso di progettare una linea di prodotti completa a partire dal progetto pilota. Ma questo cambiamento richiede tempo, non da ultimo perché la plastica riciclata costituisce una differenza di prezzo fino al 20% nella produzione. Eccolo di nuovo, il caro argomento del denaro. Sì, perché la politica non sostiene tempestivamente questi processi di cambiamento?

A proposito, hai …..

…. che è stata probabilmente la Cina a dare all’Europa, che era afflitta dal comfort, il suo colpo di grazia in termini di rifiuti di plastica? L’enorme paese non era più in vena di rifiuti plastici europei e già alla fine del 2017 aveva imposto un divieto di importazione di rifiuti plastici.

Cordiali saluti
La tua Daniela

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


I confirm

*


*

code