Ciao Niki, è fantastico che tu sia venuto!

“IMG_0899” by Donna_Rutherford is licensed under CC BY-ND 2.0 

E’ uno di quei giorni davvero tristi. Niki Lauda è morto ieri e questo mi rende sentimentale. Per tutto il giorno penso a due macchine Matchbox che ho avuto come una bambina. Li amavo entrambi: un’auto da corsa di Formula 1 gialla e blu metallizzata con il “muso” appuntito. Direi che mi hanno portato impercettibilmente in Formula 1. Anche se ci sono voluti alcuni anni, c’è stato un momento di fascino.

Ero anche troppo giovane per vivere l’incidente di Niki Lauda o per ricordarlo oggi. Tuttavia, so che i gravi incidenti della storia della Formula 1 hanno portato al miglioramento delle cabine di pilotaggio dei piloti. Uno che è quasi bruciato a morte ed è di nuovo in macchina dopo poco tempo deve essere pazzo. Sì, perché ….

I campioni del mondo sono scolpiti in legno speciale

La vita è una pista da corsa. Devi farti strada attraverso tutto. Ed è esattamente quello che ha fatto. Niki Lauda amava la Formula 1 a modo suo. Non era solo un pilota straordinario, ma anche una persona speciale. Mi piaceva la sua natura graffiante, perché era onesto. Ha criticato quando le critiche erano necessarie e ha elogiato per le buone prestazioni. Non si è lasciato ingannare, ha sopportato proverbialmente il suo uomo. Ci sono poche persone con questa schiettezza. Tanto di cappello, niente cappello a Niki. E già le lacrime mi corrono di nuovo, perché mi mancherà, anche se non lo conoscevo. Tali emozioni lasciano gli eroi alle spalle.

Ho solo il sospetto oscuro di ciò che Vettel significa quando è orgoglioso e felice di aver imparato da Niki Lauda. La mia conoscenza non è sufficiente per parlare ora del pilota di Formula 1 Niki Lauda. Mi piace lasciare questo onore alle riviste sportive. Ma come redattore di una rivista di lifestyle, vedo prima di tutto e soprattutto la persona che sta dietro al pilota. Ed era semplicemente fantastico! Un personaggio con angoli e bordi. Concretamente, cosciente e grato.

Il necrologio viene creato da questa prospettiva

Ha rinunciato ai fiori del “come essere” e ha vissuto la vecchia scuola. Rispetto, passione, coraggio. Cadere e rialzarsi. Amare la vita, godersela, ogni momento. Sinceramente. Abbiamo bisogno di più di queste persone che dicono subito la verità, che vanno per la loro strada con diligenza e ambizione. Non c’è altro da dire. Le mie più sentite condoglianze vanno alla sua famiglia, alla quale auguro molta forza per superare questa fase.

Grazie Niki

riposa in pace


Altri articoli che potrebbero interessarti

Error: View 536d496nli may not exist

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


I confirm

*


*

code